La storia dell’emigrazione veneta entra nei programmi scolastici

Regione Veneto

Sulla base di un protocollo a cui dato adesione anche l’associazione Vicentini nel Mondo

Mai come in questo periodo l’emigrazione è stata tanto al centro dell’attenzione. Crea un precedente importante l’inserimento nei programmi scolastici delle scuole venete della storia dell’emigrazione. Il protocollo è stato firmato a Palazzo Balbi tra la Giunta regionale del Veneto (rappresentata da Elena Donazzan, assessore alla Scuola e da Manuela Lanzarin, assessore ai flussi migratori), l’Ufficio scolastico regionale e i presidenti del coordinamento e delle associazioni dei veneti nel mondo, con l’attiva partecipazione dell’associazione Vicentini nel mondo, rappresentata dal Presidente Marco Appoggi.
In particolare, il programma prevede lo studio dei principali flussi migratori, come quelli di inizio Novecento e quelli immediatamente successivi alla fine della Seconda guerra mondiale. In pochi, infatti, sanno che 5 milioni di veneti sono partiti nel tempo, e che nei diversi continenti ci sono 147 circoli composti da discendenti dei veneti.

Please follow and like us:
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *